Category Archives: racconti erotici

Laura ha decido di dominarmi e mi ha fatto impazzire

Published by:

Trovare una donna che ti domini e che ti faccia provare una grande eccitazione è complesso oggi, ma non di certo impossibile: la mia esperienza con Laura è stata una di quelle che una persona si ricorda per tantissimo tempo.
Io sono un giovane che adora le donne e che, sotto sotto, adora anche essere sottomesso, in quanto l’eccitazione che si prova in questo frangente è incredibile.
Laura è una ragazza dai lunghi capelli rossi che sa il fatto suo, e che conosce benissimo tutte le tattiche che possono essere adottate per far provare ad un uomo un eccitamento incredibile.
Con lei, il piacere del sesso è sempre garantito: io la considero la mia padrona, visto che riesce ogni volta a dominarmi e questo mi fa impazzire dal piacere.
Un pomeriggio d’inverno, sia io che Laura eravamo liberi da impegni lavorativi e questo ci ha permesso di incontrarci senza alcun problema: quella sera la ricorderò come una delle più eccitanti di tutti i tempo.
Mi ricordo che mi presenta

i con un mazzo di fiori rossi, per ringraziare Laura della sua esistenza: appena li vide, la mia padrona inizialmente sorrise, e successivamente mi diede uno scappellotto sul volto, non appena entrai nella sua abitazione.
Questo perché una padrona deve essere sempre adorata anche con regali materiali, almeno questo è quello che la ragazza sostenne.
Mi trascinò dentro il salotto, ed io mi eccitai tantissimo nel vederla vestita in quel modo.
Calze velate, gonna cortissima nera e maglietta bianca a maniche lunghe: insomma, si trattava di una vera e propria bomba sexy, che solo a vederla faceva eccitare come non mai.
Detto questo, la mia dominatrice mi spogliò, lasciandomi solo in mutande e questo voleva dire una cosa sola: il rito della goduria e passione era appena iniziato.
La mia Laura si tolse subito le scarpe e ponendomi un piede nudo sul volto, subito mi disse che come schiavo il mio compito era quello di adorare ogni sua parte del corpo, partendo proprio dai piedi.
Decisi dunque di soddisfare le sue esigenze ed i desideri che la ragazza aveva.
Inizia a baciarle e assaporare quel soffice e piccolo piede, mentre con l’altro stuzzicava le mie parti intime, facendomi sentire eccitato come non mai.
La mia dominatrice ovviamente non si accontentava di questo piccolo preliminare, definito da lei come essenziale: mi prese per i capelli e, seduta su una sedia, mi passo il volto sulla sua natura.
Il profumo del sesso, accompagnato dal suo calore ovviamente mi fece esplodere dal piacere: la mia dominatrice mi chiese di farla godere, ed io ovviamente rispettai le sue voglie, cercando di sfiorarle leggermente il sesso con la bocca.
Vedevo che si contorceva dal piacere, e questo era dimostrato dalle sue gambe che si muovevano lentamente.
Laura mi prese per i capelli nuovamente dopo aver goduto per diversi minuti, e decide di spostare l’azione nella camera da letto, dove venni legato e colpito per diverse volte.
La ragazza mi cavalcò e diede qualche colpo al volto, per poi iniziare a strofinarsi sul mio corpo completamente nudo.
Mentre mi stuzzicava i capezzoli, sia con le mani che con la bocca, sentivo in me una forte voglia di avere un rapporto sessuale con lei.
Laura si spoglio lentamente e si girò di scatto, per iniziare a giocare con la sua bocca: la sua calda lingua passava su tutto il mio membro, mentre mi rimetteva il sesso sul mio volto, e lo spingeva con forza, quasi volesse soffocarmi dal piacere.
Si muoveva velocemente e giocava con la sua bocca, quando poi decise di aprire le gambe e di dominarmi letteralmente: le sue forti mani sui miei pettorali mi stringevano i muscoli, mentre lentamente si faceva penetrare e godeva.
Le piaceva quella sensazione di controllo totale, mentre io non potevo far altro che godere, mentre lei aumentava la velocità con la quale si faceva penetrare.
Godeva, si muoveva e mi colpiva: sentivo il suo cuore pulsare ed il suo sesso gonfiarsi, mentre i gemiti diventavano sempre più forti e continuativi.
La passione che metteva Laura era incredibile: le piaceva sentirlo dentro e muoversi velocemente, mentre gioiva e godeva dal piacere.
Dopo pochi minuti impazzii dal piacere, ed esplosi, mentre Laura, dopo essersi divertita a cavalcarmi, concluse il rapporto stimolandomi prima con mani e piedi, e poi con la sua calda bocca vogliosa.
Mi slegò subito dopo ed io, ancora sconvolto dal piacere e dalla goduria che la ragazza mi regalò, la ringraziai per l’ottimo rapporto: la dominatrice con un sorriso mi disse che la prossima volta sarebbe stato ancor più piacevole, visto che lei aveva goduto tantissimo e voleva godere ancora di più..