Category Archives: annunci erotici

Milf cerca Scopamico per Solo Sesso

Published by:

2myb3mr

Sono Katia, 45 anni,insegnante di spinning di Milano sposata da 20 anni, 2 figli ormai maggiorenni. Sono sempre desiderosa di evadere dalla quotidinità e dalla routine della vita familiare. Alta 1,70, fisico che farebbe invidia ad una diciottenne, quinta di seno naturale e labbra carnose. Capelli biondi, lunghi e ricci, occhi color nocciola.
Sono una mamma moderna , sexy e molto porca. Mio marito ha 60 anni e sembra non importargli più del sesso, è sempre fuori per lavoro, soprattutto durante i week end.I miei figli vivono all’estero e mi ritrovo a casa tutta sola ad annoiarmi. Quando passeggio per Milano mi accorgo degli sguardi peccaminosi che si poggiano sui miei seni voluminosi e me ne compiaccio.Amo essere guardata e la cosa mi fa anche un po’ eccitare. Sono alla ricerca di uomini giovani, con almeno di 10 anni meno di me, stalloni vigorosi, per una bella puledra insaziabile. Se hai voglia di un’incontro con una donna esperta che apprezzi la tua inesperienza, hai trovato quella giusta. Sarai il mio perfetto toy boy.
Per il mio uomo, mi piace essere sempre ben curata. Inizio con un bel bagno con oli profumati, solitamente uso la rosa, metto una crema che renda la mia pelle liscia e setosa. Indosso un intimo chiaro, solitamente pizzo bianco e giarrettiera, un trucco sofisticato e un velo di profumo. Vesto in modo elegate, mai volgare, con scollature profonde, molte trasparenze che stuzzicano l’immaginazione e tacchi altri che rendano ancora più slanciata la mia figura.
Adoro ogni pratica sessuale, sono disinibita e pronta a nuove esperienza, ma la cosa che mi eccita di più è che io sia la tua mamma e tu il mio figlioletto da accudire ed educare. Hai voglia di essere il mio bambino ? Ecco allora cosa potrebbe succedere in uno dei nostri bollenti incontri.

Vorrei che ti abbandonassi ad assaporare una gustosa cena preparata da me, sebbene sia una sportiva, sono un’ottima cuoca e forchetta. Ti imboccherei delicatamente, vestita del solo grembiule, e nel mentre mi farei toccare il seno dalle tue mani. Con le mie mani allora inizierei a toccarti il cazzo fino a fartelo diventare duro. Mi toglierei il grembiule, così vedresti la mia figa carnosa e rasata. Verserei sulle tette il vino che precedentemente ho messo sul tavolo. Ora spingerei la tua faccia vero di me e te lo farei leccare. Dopo la cena, è ora del bagnetto e la mamma ti avrà preparto un bel bagno caldo in cui immergerti insieme a lei.
Mi siederei dietro di te, e , usando le mie tette, inizierei con il lavarti la schiena, passando le mie mani sul tuo torace e sul tuo cazzo che avvolgerò con le mie mani, masturbandolo. Sentirai il mio corpo liscio e caldo premere su di te.
Con te ancora seduto nella vasca, mi alzerei in piedi e poggerei la mia figa sulla tua testa. Tirandoti il collo indietro, ti inviterò a leccarmela e ad indugiare con la tua lingua fino in fondo. Finito il bagno ti condurrei in una delle camere dei miei figli e ti adagerei sul lettino a pancia in sù, così che tu possa vedermi toccare la figa mentre tu te lo prendi in mano. Affonderei prima un dito, poi due, poi tre e poi golosamente tutta la mano. Quando sarò bagnata e tu eccitato, con la lingua inizierei a fare movimenti circolari alternati da picchiettii sulla tua cappella fino a che la sentirò pulsare e fremere per la mia figa. Ora sarai eccitatissimo e la mamma vorrà premiarti. Mi senderò vicino a te, su un fianco e tu farai lo stesso in modo da guardarmi la schiena. Mi aprai lentamente il culo e mi chidereai il permesso di entrare nella mia figa bagnanta. Quando sareai dentro ti lascerò toccarmi i sensi grossi e tondi e inizierai a sbattermi fino a farmi urlare.

Sentirò in tuo cazzo crescere sempre di più a volermi fottermi sempre più violentemente. Starai quasi venendo e allora ti tirerei fuori e scorrerei con mio corpo fino a giù per farmi sporcare le tette con il tuo succo. Porterei le tette alla mia bocca mentre mi guardi e le leccheri fino all’ultima goccia di te.

donna giapponese per sesso orale

Published by:

Ho sempre considerato le donne orientali più sensuali di quelle occidentali.
Hanno movenze delicate che richiamano i voli leggeri di una farfalla.
Sono anche state educate in una cultura diametralmente opposta alla nostra.
La donna in Giappone, per esempio, ha come sua massima espressione la Geisha.
Una donna completamente asservita dal suo uomo, che lo asseconda e lo accudisce come un re.

Ecco, io cerco una di queste eteree creature.

Con la quale passare del tempo a farmi viziare, che sia in grado di soddisfare le mie più strane richieste con un semplice cenno del capo.

La vorrei in kimono, stretta e legata da un drappo di stoffa così regale ma allo stesso tempo seducente mentre si muove ancheggiando verso di me.

Cerco una donna con gli occhi a mandorla, di un mondo lontano, affamata di quel tipo di desiderio che un ragazzo giovane come me può soddisfare.
In fondo ad alcune donne piace la sottomissione. Io cerco una mia personale leggiadra ed elegante schiava.

Voglio perdermi nel suo sguardo mentre mi solletica con la sua bocca. Non posso che morire dentro se penso alla sensazione di quegli occhi sottili e allungati che mi fissano mentre con la bocca da un piacere immenso al mio gioiello intimo e lei, accucciata ai miei piedi come conviene ad una vera geisha, ammicca e capisce ogni desiderio durante questi momenti di passione.

Ciò che cerco in una donna è nascosto dietro a sguardi di complicità. Grazie e malizia che si fondono in un continuo gioco di ruolo.
Non ci posso fare nulla, le occidentali mi soddisfano solo il necessario, mentre le giapponesi mi fanno del tutto morire.

Ho quasi 23 anni. Sono giovane ma non per questo inesperto.
Vivo già da solo e il mio lavoro mi permette anche lunghe pause durante le quali peccare e godere di una donna nella sua completezza.
Non voglio giovani ragazze coetanee.
Quelle sempre piene di complessi o inibizioni.
Cerco una donna sicura di sé al punto da poter diventare la mia bambola per qualche ora.
Se corrispondi a quanto amo e desidero ardentemente, non aspettare e non tergiversare troppo.
Ho così tanto da offrirti, fisicamente e mentalmente, che sento già fremere la voglia di conoscerti.
Senza impegno, solo una prova.
Certo, ci trovassimo bene insieme, si creasse la perfetta alchimia, non posso negare che potremmo anche iniziare qualcosa di più frequente. Ma senza promesse o false speranze.
Incontri fugaci o lunghe ore trascorse insieme, l’importante è avere il giusto tempo per godere entrambi della compagnia reciproca.

Contattami, aspetto la mia dama nipponica da sempre e non vedo l’ora di perdere i sensi tra le tue grinfie e le tue astute mosse ammaliatrici.