Author Archives: Matteo

Il Porno Amatoriale : ecco come convicere il proprio partner

Published by:

Il Porno Amatoriale: ecco come convincere il proprio partner e godere di un’esperienza unica.

Il porno amatoriale è un’esperienza che vi avvicinerà, un’occasione per sentirsi ancora di più complici e protagonisti assoluti della vostra relazione.
Convincere il partner a realizzare un porno amatoriale dipenderà da voi, da come vi approccerete.

Potrete parlare di questo vostro desiderio, esprimere il fatto che per voi il porno è solo con il vostro partner, che senza lui o lei il sesso non esiste e che non è una cosa volgare.
Anzi, è un modo per congiungervi anche nell’eccitazione, resterà filmata la prova del vostro sesso migliore e che non verrà ovviamente mostrata a terzi. Dite che sarà un segreto tutto vostro, una cosa solo vostra e che nessuno potrà mai conoscere.

Pensate all’eccitazione nel guardarvi negli occhi davanti ad altre persone e pensare che solo voi due sapete ciò che avete fatto: un porno amatoriale. Parlarvi con gli occhi in mezzo ad amici farà crescere l’eccitazione ripensando a quei video bollenti e senza tabù fatti magari poche ore prima. Non vedrete l’ora di rifarne.

pornoPotrete anche iniziare facendo al partner solo delle foto senza veli, o mentre fate sesso così da fare in modo che si lasci andare e prenda confidenza. Potrete anche fare solo foto e mini video con il vostro cellulare così che crei meno imbarazzo. Chiedete al partner di mandarvi foto hot, anche questo aiuterà a sciogliervi e avvicinarvi alla vostra naturale disinibizione.
Iniziate a fare sesso e poco prima dell’apice del piacere chiedete al partner di filmare tutto: in quei momenti sarà più difficile dirvi di no.
Fate complimenti al partner, fatelo sentire l’unica fonte del vostro desiderio e delle vostre fantasie più nascoste e spinte. Fatelo sentire un attore o attrice porno, elogiate le sue qualità amatorie e invogliatelo a fare sempre di più.

Potreste anche fare dei regalini sexy e chiedere di provare. Iniziate da completini sexy o travestimenti che stimolino le vostre fantasie. Man mano potrete regalare anche dei sex toys per accrescere la confidenza e la complicità, da lì sarà facile proporre anche un porno amatoriale.
Riguardare insieme o da soli il vostro porno amatoriale sarà a dir poco eccitante, riuscirete a godere solo con pochi minuti di video. Il vostro desiderio volerà alle stelle e non vi basterà mai, ne vorrete ancora.

Convincete il vostro partner dicendo che così guarderete solo i vostri video porno e smetterete di guardarne altri di scarsa qualità e reperiti su web da chiunque. Voi volete il meglio, volete solo il vostro partner, l’unico che sappia davvero come farvi godere, l’unico che spogliate con gli occhi ogni giorno.
Ecco come convincere il proprio partner per concedervi un porno amatoriale, ma sicuramente sono mille i modi possibili.

Scavate anche nelle fantasie del partner, fategli capire che lo conoscete più di chiunque altro anche sotto quell’aspetto. fate capire che siete voi il partner ideale per farvi godere, il vostro rapporto ne gioverà tantissimo, riuscirete anche ad alleviare vecchi attriti e tensioni riscoprendovi innamorati come i primi tempi.

Milf cerca Scopamico per Solo Sesso

Published by:

2myb3mr

Sono Katia, 45 anni,insegnante di spinning di Milano sposata da 20 anni, 2 figli ormai maggiorenni. Sono sempre desiderosa di evadere dalla quotidinità e dalla routine della vita familiare. Alta 1,70, fisico che farebbe invidia ad una diciottenne, quinta di seno naturale e labbra carnose. Capelli biondi, lunghi e ricci, occhi color nocciola.
Sono una mamma moderna , sexy e molto porca. Mio marito ha 60 anni e sembra non importargli più del sesso, è sempre fuori per lavoro, soprattutto durante i week end.I miei figli vivono all’estero e mi ritrovo a casa tutta sola ad annoiarmi. Quando passeggio per Milano mi accorgo degli sguardi peccaminosi che si poggiano sui miei seni voluminosi e me ne compiaccio.Amo essere guardata e la cosa mi fa anche un po’ eccitare. Sono alla ricerca di uomini giovani, con almeno di 10 anni meno di me, stalloni vigorosi, per una bella puledra insaziabile. Se hai voglia di un’incontro con una donna esperta che apprezzi la tua inesperienza, hai trovato quella giusta. Sarai il mio perfetto toy boy.
Per il mio uomo, mi piace essere sempre ben curata. Inizio con un bel bagno con oli profumati, solitamente uso la rosa, metto una crema che renda la mia pelle liscia e setosa. Indosso un intimo chiaro, solitamente pizzo bianco e giarrettiera, un trucco sofisticato e un velo di profumo. Vesto in modo elegate, mai volgare, con scollature profonde, molte trasparenze che stuzzicano l’immaginazione e tacchi altri che rendano ancora più slanciata la mia figura.
Adoro ogni pratica sessuale, sono disinibita e pronta a nuove esperienza, ma la cosa che mi eccita di più è che io sia la tua mamma e tu il mio figlioletto da accudire ed educare. Hai voglia di essere il mio bambino ? Ecco allora cosa potrebbe succedere in uno dei nostri bollenti incontri.

Vorrei che ti abbandonassi ad assaporare una gustosa cena preparata da me, sebbene sia una sportiva, sono un’ottima cuoca e forchetta. Ti imboccherei delicatamente, vestita del solo grembiule, e nel mentre mi farei toccare il seno dalle tue mani. Con le mie mani allora inizierei a toccarti il cazzo fino a fartelo diventare duro. Mi toglierei il grembiule, così vedresti la mia figa carnosa e rasata. Verserei sulle tette il vino che precedentemente ho messo sul tavolo. Ora spingerei la tua faccia vero di me e te lo farei leccare. Dopo la cena, è ora del bagnetto e la mamma ti avrà preparto un bel bagno caldo in cui immergerti insieme a lei.
Mi siederei dietro di te, e , usando le mie tette, inizierei con il lavarti la schiena, passando le mie mani sul tuo torace e sul tuo cazzo che avvolgerò con le mie mani, masturbandolo. Sentirai il mio corpo liscio e caldo premere su di te.
Con te ancora seduto nella vasca, mi alzerei in piedi e poggerei la mia figa sulla tua testa. Tirandoti il collo indietro, ti inviterò a leccarmela e ad indugiare con la tua lingua fino in fondo. Finito il bagno ti condurrei in una delle camere dei miei figli e ti adagerei sul lettino a pancia in sù, così che tu possa vedermi toccare la figa mentre tu te lo prendi in mano. Affonderei prima un dito, poi due, poi tre e poi golosamente tutta la mano. Quando sarò bagnata e tu eccitato, con la lingua inizierei a fare movimenti circolari alternati da picchiettii sulla tua cappella fino a che la sentirò pulsare e fremere per la mia figa. Ora sarai eccitatissimo e la mamma vorrà premiarti. Mi senderò vicino a te, su un fianco e tu farai lo stesso in modo da guardarmi la schiena. Mi aprai lentamente il culo e mi chidereai il permesso di entrare nella mia figa bagnanta. Quando sareai dentro ti lascerò toccarmi i sensi grossi e tondi e inizierai a sbattermi fino a farmi urlare.

Sentirò in tuo cazzo crescere sempre di più a volermi fottermi sempre più violentemente. Starai quasi venendo e allora ti tirerei fuori e scorrerei con mio corpo fino a giù per farmi sporcare le tette con il tuo succo. Porterei le tette alla mia bocca mentre mi guardi e le leccheri fino all’ultima goccia di te.

Come intrattenere due relazioni di Sesso contemporaneamente

Published by:

In molti ci hanno provato, pensato o addirittura ci sono passati. Vivere e intrattenere due relazioni nello stesso momento non è un’impresa facile. Ma le possibilità di farcela senza impazzire ci sono.

Ok, non storcete il naso. È un dato di fatto che oggi alcuni uomini e donne decidano di portare avanti due (o più, per i temerari!) relazioni contemporaneamente.
Di certo la visione a due del rapporto di coppia non è riservata a tutti. Il tradizionalista dirà che l’amore è una faccenda a due, un gioco di esclusività, una scelta. Chi invece non si accontenta di una sola relazione può avere diverse motivazioni dalla sua parte. Motivazioni più o meno valide che vanno ricercate nella sua storia personale.

I buoni motivi per avere due relazioni simultanee

Cercate i buoni motivi? Ciascuno avrà i suoi. C’è chi crede che sia una situazione di comodo, un modo per assicurarsi la varietà in amore e a letto. Chi fa una scelta del genere, infatti, spesso vuole sentirsi più soddisfatto e ricevere amore da più parti, timoroso che se uno dei due rapporti dovesse fallire ci si può spostare sempre sull’altro.
C’è chi teme la solitudine, ma anche chi è attratto sessualmente da più persone e non ama la rinuncia. Poi ci sono i teorici del poliamore. Un vero movimento che coinvolge uomini e donne convinti che l’amore e la monogamia non vadano necessariamente d’accordo.

Secondo uno studio diretto dallo psichiatra e psicoanalista Pedro Horvat, pare sia realmente possibile amare due persone in contemporanea. Chi s’innamora di una seconda persona, infatti, può scoprire in lei aspetti che non trova nella prima e in questo modo riconoscere quel che di speciale ed unico è in entrambe.

Oggi sono in molti a credere che l’esclusività in amore sia un’utopia. L’amore, infatti, è un sentimento, e i sentimenti non vanno molto d’accordo con le regole, le razionalizzazioni e le limitazioni. Se non è innamoramento fulminante, è facile infatti che si possa provare attrazione anche per più di una persona, e decidere di portare avanti quel rapporto senza troncarne necessariamente un altro.
Anche Francesco Alberoni, il noto sociologo specialista in sesso&amore, riconosce che la relazione multipla è spesso una realtà soprattutto tra gli uomini, i quali tendono a vivere l’amore e il sesso come due dimensioni separate, autonome.

Conviene avere due relazioni contemporaneamente?

Due relazioni contemporaneamente si possono dunque intrattenere, ma non è sempre conveniente. Innanzitutto c’è il rischio di far soffrire due persone – se mai il piano celato alle ‘ignare vittime di turno’ dovesse venir scoperto – e la sofferenza si moltiplica soprattutto se di mezzo ci sono veri sentimenti.
In caso di rapporto unicamente a base di sesso, allora il discorso cambia. C’è chi è capace di cambiare donna/uomo ogni sera, figuriamo stare con due persone nello stesso momento!

La sincerità in tutti i casi è un buon lasciapassare. “Il triangolo non l’avevo considerato”, cantava Renato Zero. Ma se il triangolo è alla base di un comune accordo, se entrambi i nostri partner sanno  dell’altro, allora è sempre possibile tentare l’ardua strada della doppia relazione.

A voi la scelta.